Dealers Of Lightning (recensione)

Pubblicato il: 06/09/2006 — Tematiche: Apple,del.icio.us,informatica,personaggi,recensioni,retrocomputing

“Dealers Of Lightning – Xerox PARC and the dawn of the computer page”
di Michael A. Hiltik – Harper Business – 448 pp. paperback – lingua: inglese

Una minuziosa e avvincente cronistoria dei primi anni, quelli cruciali per la Silicon Valley e per la storia dell’informatica, del centro di ricerca californiano della Xerox.

Dealers of Lightning: Xerox Parc and the Dawn of the Computer AgeE’ un lavoro fenomenale dal punto di vista giornalistico e storico essendo quasi tutto frutto di fonti di prima mano (interviste e conversazioni) tant’è che sono segnalati i pochi punti in cui si è affidato a altri saggi. Per far capire quanto sia dettagliato e minuzioso l’autore ha inserito una sorta di “dramatis personae” dei ricercatori e dirigenti trattati a inizio libro e alla fine ne ha messo un’altra, aggiornata con il “dove sono e cosa fanno ora”.

Il libro è avvincente, godibile e stimolante, direi allo stesso livello di “Hackers” di Levy, con cui si integra molto bene, raccontando e esaurendo molte questioni sospese e leggende urbane. “Dealers Of Lightning” dirada infatti la foschia del “sentito dire” su vicende cruciali per l’informatica come Charles Simonyi alla Microsoft e la nascita di Word, la relazione tra Apple e Xerox sull’interfaccia grafica, Bob Metcalfe, ethernet e la nascita del TCP/IP.

Cosa dire se non: consigliatissimo.

Aggiungo che nei giorni successivi alla lettura ho fatto qualche ricerca in rete e su del.icio.us chi volesse approfondire troverà qualche pagina correlata

Una versione di questo testo è apparsa originariamente sul newsgroup it.comp.retrocomputing

Ecco i commenti

  1. […] Qualche giorno fa ho nominato Levy in un’altra recensione. L’apporto di questo giornalista al narrare e spiegare vicende cardine della storia dell’informatica (e probabilmente della societ moderna) era gi notevole con “Hackers”. Lo scorso anno la stima e la considerazione si rafforzata dopo aver letto “Insanely Great” e ho voluto leggere “Crypto”, la sua cronistoria della rivoluzione crittografica indipendente. […]

    Pingback di .nezmar. » Crypto (recensione) — 18 September 2006 alle 10:50 pm
  2. […] Si tratta di un falso mito: ad indagare meglio, ad esempio leggendo testi come “Dealers of Lightning” si scopre che Apple pagò per la possibilità di visitare i laboratori del PARC. In cambio della visione dei prototipi di GUI di Xerox e dei colloqui con ingegneri e sviluppatori, la Xerox ricevette in cambio l’opzione su un pacchetto azioni di Apple, che era in procinto quotarsi in borsa. Addirittura i ricercatori di Xerox sulle prime si opposero a mostrare a Steve Jobs e ai suoi le idee sviluppate nel centro (nell’ordine: interfaccia grafica, stampante laser e ethernet) e lo fecero solo in seguito pressione dei superiori. […]

  3. […] enorme come CNET News che si occupa da anni di informazione tecnologica non ha una copia del libro di Hiltzik, uno dei testi indispensabili sulla rivoluzione informatica. E quindi si accontenta di un […]

post<li> | Feed RSS dei commenti | TrackBack (citazioni)

Qualcosa da aggiungere?